discover

Floating Sauna: un ponte tra terra e acqua, tra Svezia, Italia e Giappone

27 marzo 2017

La sauna, interamente autocostruita dallo stesso gruppo di progettazione, è il primo di una serie di interventi destinati ad aumentare l'offerta ricettiva di un piccolo Bed & Breakfast in Svezia a poche ore in auto da Stoccolma. La scelta di affidarsi ad un gruppo di progettazione italiano è scaturita dalla volontà dei committenti di reinterpretare e rileggere con occhio critico una tipologia edilizia tipicamente nordica, superando qualsiasi preconcetto.

 

La sostenibilità ambientale è un tema che da sempre è al centro di tutti i progetti di Small Architecture Workshop, ricercata non sono a livello energetico, ma anche attraverso il rapporto con il luogo e la cura dei dettagli: un buon intervento nasce dal rispetto del contesto, non solo geografico ma anche culturale, dai materiali impiegati e dalle tecniche costruttive, senza rinunciare alla sperimentazione.

 

Da qui la scelta di costruire su una piattaforma galleggiante, in un luogo caratterizzato da una forte pendenza del terreno verso il lago e dalla presenza di un fitto bosco di betulle che avrebbero reso impossibile costruire vicino all'acqua senza interventi invasivi. In questo modo, oltre a rispettare la natura del luogo, la sauna diventa un ponte tra la terra e l'acqua e si rapporta in egual modo con entrambi gli elementi.

 

FloatingSauna2

 

La parete verso il lago è completamente vetrata in modo tale da permettere la contemplazione dell'acqua e del paesaggio indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. La finitura interna è realizzata in legno di ontano, tradizionalmente usato per i rivestimenti interni delle saune in tutta la Scandinavia; il rivestimento esterno, invece, trae ispirazione dalla tradizione giapponese: i listelli verticali in legno di abete sono stati trattati con l’impiego dell'antica tecnica dello Yakisugi che consiste nel bruciare la superficie ossidandola e rendendola inattaccabile da parassiti e resistente agli agenti atmosferici. Oltre ad evitare l'uso di prodotti chimici inquinanti in un contesto delicato, tale finitura permette di mettere in risalto la struttura del legno e, allo stesso tempo, la tonalità cromatica ottenuta aiuta a mitigare l'impatto visivo della struttura. Anche nei colori il nuovo intervento diventa un elemento di tramite tra le scure acque del lago e la vegetazione alle sue spalle.

 

FloatingSauna1

 

FLOATING SAUNA
4-9 aprile 2017
Superstudio Più - via Tortona 27 - Milano

Progetto: Small Architecture Workshop - G. Marchesi, A. Masperi, V. Panella
Cliente: privato
Luogo di realizzazione: Amot, Svezia



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

4-9 aprile 2017
Superstudio Più
via Tortona, 27
Milano

www.smallarchitecture.it

— Vedi anche