discover

Una scandinava alla conquista di Parigi

16 gennaio 2018

A volte la porta per il successo è in realtà una scaletta. O almeno lo è stata per Cecilie Manz, designer danese appena eletta Designer of The Year da Maison&Objet, che le renderà omaggio durante l’edizione di gennaio 2018, che si terrà a Parigi dal 19 al 23 gennaio.

 

Il suo percorso nel mondo della professione è iniziato proprio dal progetto di una scaletta, The Ladder, con un gradino ridimensionato in modo da poter essere utilizzato anche come seduta, entrata in produzione presso Nils Holger Moormann quando il produttore tedesco scoprì il prototipo su una rivista di arredo.

 

L'altro progetto che ha lanciato la sua carriera è la lampada Caravaggio, progettata nel 2005 per Lightyears, brand di illuminazione del gruppo Fritz Hansen.

 

Due oggetti che delineano i tratti principali dell’approccio della designer scandinava: attenzione al dettaglio e multidisciplinarità. In realtà, Cecile ha progettato di tutto, dai plaid a un minibar, dalle poltroncine in legno a una collezione di tavoli e sedie (per Fritz Hansen), vasi in vetro e altoparlanti portatili (per B&O Play), fino all’arredo bagno (per Duravit).

 

A distinguere le sue creazioni, sono anche i colori, a cui applica un sottile gioco di tonalità tra vari grigi e qualche tocco più vivace: “elemento essenziale è la definizione di una palette specifica fin dall'inizio di un progetto, perché aiuta a consolidare l'identità di un prodotto” spiega.

 

Non resta che aspettare gennaio, quando Cecilie Manz presenterà a Maison&Objet il frutto della sua ricerca su nuovi pezzi e su una rivisitazione dei suoi progetti passati, articolandoli in una mostra di elementi editi ed inediti.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche