discover

Innovation&Tradition: Le novità di SUPERSTUDIO per il Fuorisalone 2019

08 marzo 2019

Oltre ai progetti citati nell'articolo precedente, ecco le ulteriori novità proposte nello spazio di SUPERSTUDIO, con il suo ormai consolidato evento SUPERDESIGN SHOW per il Fuorisalone 2019.

Sull’onda del format “meno fiera, più museo”, la prossima edizione del progetto di Gisella Borioli insieme all’art director Giulio Cappellini, segue la consueta mission ONLY THE BEST con particolare attenzione al tema INNOVATION&TRADITION.
I progetti presentati ruotano attorno alla contrapposizione tra natura e tecnologia, tradizione e innovazione con l’unico obiettivo di semplificare e rendere più smart e sostenibili le nostre città.

Uno sguardo rivolto al futuro per l’installazione di Lexus international che, collaborando con il collettivo di visual e media artist Rhizomatiks, propone ai visitatori uno spettacolo di luci creato per immergerli nella vision del brand giapponese sul futuro della mobilità.

Sul filone di materiali innovativi e città intelligenti Material ConneXion Italia, riconferma la sua presenza al Superdesign Show con tre progetti distinti. Tra questi c’è la mostra-evento “Smart City: People, Technology & Materials”, curata dall’Architetto Giulio Ceppi con un calendario ricco di talks, workshop e conferenze che avranno come tema guida la “via latina alla smart city”, basato sull’analisi dei cambiamenti che stanno interessando il nostro vivere quotidiano e l’utilizzo della tecnologia come strumento di simbiosi ed empatia.
The Beautiful Side of Design” sarà invece il nome del progetto speciale di Material ConneXion Italia presentanato dalla collaborazione con Marie Claire Maison.

Il metallo sarà il fil rouge delle collezioni di product design di Yokohama Makers Village che propone una collezione innovativa di oggetti di design ispirati a uno stile di vita più sostenibile che riproducono la “forza” e le funzioni degli elementi naturali grazie alla progettazione parametrica.

Collegato al metallo è anche il progetto del brand Koizumiya che sviluppa prodotti che seguono il concetto di “Kaion”, il suono del metallo che trasmette sensazioni piacevoli e di armonia.

Rimanendo in ambito di materiali innovativi Gobbetto stupirà con un progetto architettonico, anche questo a cura di Giulio Cappellini formato da imponenti portali che segnano un percorso in cui colori e texture dell’azienda diventano protagonisti.

Spostandoci sui padiglioni nazionali, Korea Craft & Design Foundation basa il proprio progetto, intitolato “Monochrome Monologue” e promosso dal Governo coreano, sul concetto di sentimentalismo in cui la bellezza del vuoto sarà la prima a manifestarsi ai visitatori attraverso l’ingresso in uno spazio bianco e nero.

Sul concetto di contaminazione tra arte e design il brand danese Normann Copenhagen presenterà un’esposizione tra arredamento ed illuminazione nella quale dieci artisti internazionali hanno espresso la loro pratica artistica in prodotti che integrano l’arte nella vita quotidiana.

Con i suoi 13.000 mq espositivi e 100.000 visitatori accreditati solo nel 2018, SUPERSTUDIO si ripropone come una tappa da non perdere questa Design Week 2019.

 



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche