Focus


Omaggio a Gio Ponti

Inutile negare che, da qualche anno a questa parte, Ponti sia tornato prepotentemente di moda, ma questo non impedisce di tornare ad ammirare ancora una volta ai classicismi di questo grandissimo interprete della cultura architettonica e decorativa italiana.

06 febbraio 2019

Inutile negare che, da qualche anno a questa parte, Ponti sia tornato prepotentemente di moda, ma questo non impedisce di tornare ad ammirare ancora una volta ai classicismi di questo grandissimo interprete della cultura architettonica e decorativa italiana.


Abbiamo selezionato due importanti appuntamenti dedicati al Maestro.


La prima conclusa il 2 febbraio 2019 a Parigi, progettata e creata sotto la direzione artistica di EligoStudio, la mostra evento da vita ai disegni iconici del Maestro Gio Ponti, grazie ad un innovativo video-mapping che percorre le pareti e le volte della hall, lo stile di Ponti e la sua arte sono proposti in una dimensione senza tempo. Un percorso immersivo, quasi cinematografico, che emoziona il visitatore rendendolo parte integrante della capacità artistica pontiana.
 


Al primo piano Richard Ginori con la collezione “Labirinth” racconta Gio Ponti attraverso artigianalità e innovazione che si fondono per creare un prodotto unico, e infine al secondo piano la “Lounge” dove vengono presentate le nuove collezioni di Corona, un raffinato filo ora, platino o blu ripercorre la forma Antico Doccia e CoronaMonogram: per la prima volta la maison permette di creare una mise en place abbinando in maniera creativa questi ultimi prodotti con tutte le altre collezioni della manifattura. www.eligostudio.itwww.richardginori1735.com.
 

Gio Ponti


gioPonti2


La seconda iniziata il 5 febbraio in occasione del 60° anniversario dell’Istituto Italiano della Cultura di Stoccolma, progettato da Gio Ponti negli anni ’50, vede ospiti cinque architetti italiani - Baukuh, Francesco Librizzi, Stefano Graziani, 2A+P/A, BRH+ - che hanno creato un oggetto di design con l'obiettivo di arredare la finestra dell'Auditorium come un omaggio a Ponti, dove BRH+ progettando un’opera originale, una micro architettura progettata per arredare un frammento di spazio dell’Auditorium, per essere abitata dall’immaginazione e visitata dal ricordo. www.brh.it, www.2ap.it.


BRH



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche