Focus


London Design Museum: il giovane museo diventa grande

Oggi il London Design Museum passa finalmente a una dimensione di maturità, grazie a una nuova sede a Kensington

02 febbraio 2017

Il London Design Museum ha iniziato la sua attività nel 1982, ma soltanto nel 1989 ha trovato una sede stabile, nel South Bank che in quegli anni si stava trasformando in uno dei quartieri più interessanti della città. Ora il museo passa finalmente a una dimensione di maturità, grazie a una nuova sede a Kensington, non distante dal museum mile di Cromwell Road e da istituzioni quali Victoria and Albert Museum, Science Museum e Natural Histroy Museum.

 

Il progetto architettonico collettivo unisce sapientemente recupero e nuove strutture. L’esterno dell’edificio è stato curato da Oma, Aliens and Morrison e Arup, mentre gli interni portano la firma di John Pawson. Nelle sale del Design Museum si può ammirare la collezione permanente che - come nella tradizione dei grandi musei inglesi - è completamente gratuita. Il primo allestimento conta 1000 oggetti raccolti attorno al tema “Designer Maker User”.

 

Ovviamente non mancano le mostre temporanee, la prima delle quali è “Fear and Love: Reactions to a Complex World”. Le opere esposte vogliono far ragionare sull’attualità del design, analizzata dall’occhio attento di progettisti di varie discipline. Come immaginare il nostro futuro in rapporto agli oggetti? Architetti, stilisti e designer suggeriscono risposte e aprono il dialogo attraverso installazioni (concepite ad hoc per il nuovo spazio) che toccano temi quali consumo, alimentazione, sostenibilità, robotica.

 

Foto credits Gareth Gardner e Luke Hayes



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

1
1
1
1
1
1

224 - 238 Kensington High Street, W8 6AG
Londra, UK

Telefono
+44 20 3862 5900

— Vedi anche