Focus


Mostre da non perdere a Milano nel 2017

7 appuntamenti da non perdere in chiusura di questo 2017 (con una piccola anticipazione sull’anno nuovo!), da godersi da turisti,  ma anche un po’ da cittadini, per scoprire un’altra delle tante faccie di questa fantastica città.

06 dicembre 2017

Milano città del business, Milano degli affari, Milano della moda, del design e non dimentichiamoci la Milano da bere! E se Milano fosse anche una Mecca della cultura e dell’arte?

Per scoprirlo abbiamo selezionato per voi 7 appuntamenti da non perdere in chiusura di questo 2017 (con una piccola anticipazione sull’anno nuovo!), da godersi da turisti,  ma anche un po’ da cittadini, per scoprire un’altra delle tante faccie di questa fantastic.

 

THERE IS A PLANET - ETTORE SOTTSASS

Triennale Design Museum

Fino all’ 11 marzo 2018


In occasione del centenario della nascita di Ettore Sottsass, ecco una mostra monografica dedicata alle migliaia di foto che il grande architetto e designer scattò in giro per il mondo durante i suoi viaggi.

Il titolo della mostra, e del libro che ne deriva, è quello di un progetto di Sottsass inizio anni ’90 per l’editore tedesco Wasmuth, mai realizzato. Il progetto del libro, ora edito da Electa, raccoglieva in cinque gruppi, con cinque titoli diversi e altrettanti testi, fotografie scattate da Sottsass nel corso della sua vita: foto di architetture, case, porte, persone, situazioni che riguardano l’abitare e in generale la presenza dell’uomo sul pianeta.

Per maggiori info
 

DENTRO CARAVAGGIO - PALAZZO REALE

Fino al 28 gennaio 2018

 

L’esposizione, che dall’apertura sta continuando a riscuotere un forte riscontro dal pubblico, è un’immersione nei capolavori del Caravaggio e nella sua turbolenta vita attraverso documenti, opere e indagini diagnostiche con rivelazioni sulle tecniche esecutive utilizzate dal Maestro. Tra le più prestigiose opere provenienti dai più prestigiosi musei internazionali è possibile ammirare: Sacra famiglia con San Giovannino (1604-1605), dal Metropolitan Museum of Art, New York; Salomé con la testa del Battista (1607 o 1610), dalla National Gallery, Londra; San Francesco in estasi (1597) dal Wadsworth Atheneum of Art di Hartford; Marta e Maddalena (1598), dal Detroit Institute of Arts; San Giovanni Battista (1603) dal Nelson-Atkins Museum of Art di Kansas City; San Girolamo (1605-1606) dal Museo Montserrat, Barcellona.

La mostra è curata da Rossella Voderet e contiene anche diciotto tele di Michelangelo Merisi

Per maggiori info

 

KLIMT EXPERIENCE - MUDEC

Fino al 7 gennaio

 

Mancano poche settimane per godersi “Klimt Experience”, l'installazione multimediale dedicata al pittore austriaco. Un'esperienza immersiva a 360°, che consentirà di sperimentare, attraverso immagini, suoni e musiche, la dimensione pittorica, culturale e sociale in cui visse e lavorò Gustav Klimt. 700 opere verranno proiettate su tutte le pareti, dal pavimento al soffitto, andando a creare un unico suggestivo flusso. Ad accompagnarle brani di Strauss, Mozart, Wagner, Lehár, Beethoven, Bach, Orff e Webern, gli stessi che influenzarono ampiamente la produzione di Klimt.

Per maggiori info

 

ARTISTS FROM CHICAGO, GELITIN E LE FOTO DI STEFANO GRAZIANI

Fondazione Prada, Osservatorio Fondazione Prada

Fino al 26 febbraio

 

Per chi vuole essere sempre contemporaneo una tripletta da non perdere è quella nelle due sedi milanesi della Fondazione Prada. Da una parte, in via Isarco, prosegue il percorso di ricerca e analisi del mondo dell'arte contemporanea mondiale con la mostra dedicata a Leon Golub, H. C. Westerman e Famous artists from Chicago dal 1965 al 1975 alla quale si aggiunge il progetto dei Gelitin Slight Agitation ¾. Dall'altra, presso gli spazi in galleria della Fondazione, da non perdere le immagini di Stefano Graziani nella mostra Questioning Pictures che indagano sui sistemi di archiviazione e documentazione nei musei del mondo.

Per maggiori info

 

TAKE ME (I'M YOURS)

Hangar Bicocca,

Fino al 14 gennaio

 

Una mostra collettiva che invita i visitatori a fare tutto ciò che abitualmente è vietato fare nei musei ovvero toccare, spostare, manipolare. Allestita per la prima volta nel 1995 alla Serpentine Gallery di Londra, la mostra comprende il meglio dell'arte contemporanea mondiale: da Maurizio Cattelan a Félix Gonzalez-Torres, da Carsten Höller a Tino Sehgal. E poi ancora Gianfranco Baruchello, Alberto Garutti, Wolfgang Tillmans, Yona Friedman e molti altri ancora.

Per maggiori info

 

KUNIYOSHI. IL VISIONARIO DEL MONDO FLUTTUANTE

Museo della Permanente

Fino al 28 gennaio

 

E per chi vuole restare a Milano, ma subire il fascino del Sol Levante ecco samurai e briganti, gatti e carpe, paesaggi e leggende. Il maestro dell'ukoye, arte della silografia giapponese, è protagonista delle prima prospettiva a lui dedicata in Italia. Il suo mondo fantastico ha ispirato il cinema e i manga, ma anche i tatuaggi e la cultura pop in generale. Amato anche da Monet, Kuniyoshi ha ispirato e continua a suggestionare il mondo occidentale grazie alla sua poesia e capacità narrativa.

Per maggiori info

 

ANTICIPAZIONI 2018

 

Saranno Frida Khalo (dall'1 febbraio al 3 giugno 2018 al Mudec), Albrecht Dürer (dal 21 febbraio al 24 giugno 2018 a Palazzo Reale), Salvador Dalì (da febbraio a giugno 2018 a Palazzo Reale), Lucian Freud (primavera 2018 alla GAM), Carlo Carrà (dal 4 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019 a Palazzo Reale), Pablo Picasso (da novembre 2018 a marzo 2019 a Palazzo Reale) alcuni dei principali protagonisti della programmazione espositiva milanese del 2018: una serie di progetti che interesseranno anch’essi le diverse sedi del Comune di Milano, dando un orizzonte più ampio al panorama espositivo milanese dei prossimi tempi.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

1
1
1
1
1
1
1
1
1
1

— Vedi anche