People Daniele Lago

Daniele
Lago

Entrepreneur and designer

Daniele Lago, classe 1972, è Chief Executive Officer & Head of Design di Lago S.p.A. Ultimo di dieci fratelli, Daniele, dopo una carriera pallavolistica, all’inizio degli anni 2000 inizia l’inserimento in azienda sentendo la necessità immediata di generare significati, non fermandosi alla semplice produzione di pezzi di arredamento. Nel 2014 Daniele lancia alla Milano Design Week “LAGO INTERIOR LIFE” un movimento che vuole dimostrare concretamente che il design può e deve migliorare la vita interiore delle persone.

 

Photo credits Alberto Bevilacqua

Il Fuorisalone per me è la possibilità di esprimere il design per come lo intendo.

— Daniele Lago
L'intervista

La versione di Daniele Lago sul Fuorisalone

01 febbraio 2017
1

Cosa significa Fuorisalone per te?
_

Il Fuorisalone per me è stato la possibilità di esprimere il design per come lo intendiamo in LAGO: non solo un mezzo per raccontare i nostri prodotti, ma un’occasione per dare voce a tutto l’impatto sociale e di significato che un brand può avere, tema da sempre caro a LAGO. Un esempio di questa idea è l’Appartamento LAGO, sintesi del nostro impegno per il quale il design deve essere inteso come uno strumento di trasformazione sociale. L’Appartamento fa parte dell’Interior Life Network, una rete di persone e luoghi, apprezzata e premiata dalle istituzioni del design che nel 2016 l’hanno selezionata per l’ADI Design Index, dove è il design ad attivare connessioni e significati. Fuorisalone per me è anche uno strumento interessante per aprirsi al mondo: una modalità inclusiva di vivere il design che si distanzia molto da altri mondi, come ad esempio quello della moda.

2

La cosa fondamentale che hai scoperto o imparato al Salone
_

Al Salone ho scoperto che lo stand è un luogo definito nello spazio, ma non nell’immaginazione. Interpretandolo come una mostra culturale si possono innescare meccanismi di innovazione che amplificano la sei giorni milanese. In questo senso a breve uscirà un libro summa e continuazione del percorso espositivo affrontato da LAGO lo scorso anno che racconta un viaggio attraverso dieci città italiane selezionate da noi attraverso la “Global Reputation Ranking 2016” di Trivago. Il design continua ad essere una disciplina che può e deve collegare campi diversi della società. In questo caso, ad esempio, raccontando l’Italia da vari punti di vista, il libro potrà essere anche incredibile strumento di marketing territoriale.

3

I nostri progetti alla Design Week 2017
_

È nata da un workshop con la Fondazione Bellisario al quale ho partecipato su invito di Intesa San Paolo, la scintilla che ha generato il pensiero guida delle attività LAGO per la prossima Design Week. Con la convinzione che in questo periodo storico ve ne sia forte bisogno, abbiamo individuato nella “gentilezza” il nostro nuovo driver di sviluppo ed il primo passo per presentare le nostre riflessioni, sarà una grande mostra alla Design Week 2017 che si svilupperà su più location. La prima, di 450 mq, sarà al Salone del Mobile, dove 7 donne “gentili” che operano in vari campi della società verranno raccontate attraverso la loro casa ideale: 7 interior gentili, intrecciati con personalità diverse. Per la seconda mostra indagheremo, invece, la gentilezza in maniera più olistica e per farlo abbiamo scelto di avere al nostro fianco una delle realtà formative più rilevanti del settore design, il Politecnico di Milano, che insieme a noi animerà gli spazi della nuova location di via San Tomaso 6, CASA LAGO , e dell’Appartamento LAGO di via Brera 30.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.