People Cristiano Seganfreddo

Cristiano
Seganfreddo

Creative Entrepreneur

Innovatore e imprenditore creativo. è stato docente di Estetica in Design della Moda al Politecnico di Milano, e direttore Scientifico di Corriere Innovazione del Corriere della Sera. È partner e direttore di Progetto Marzotto. Editorialista per quotidiani e magazine italiani. Ha lavorato come consulente strategico e artistico per numerosi gruppi internazionali della moda e del design. è direttore Artistico di Krizia. È presidente di Agenzia del Contemporaneo. Siede nell’advisory board Italy di Unicredit e del Gruppo Vinicolo Santa Margherita Spa. Editor di “The Italian Book of Innovation” (Rizzoli 2017).

Il Fuorisalone tra dieci anni? Tanti designer che inventano nuovi paradigmi

— Cristiano Seganfreddo
L'intervista

La versione di Cristiano Seganfreddo sul Fuorisalone

06 giugno 2018

Cosa significa il Fuorisalone per te e per Milano?
_

È il piu grande evento italiano e l’unico internazionale. Ha una dimensione e una profondità che supera il design e introduce ad un italian lifestyle, continuamente evocato, ma mai realizzato pienamente. Il Fuorisalone è quello che dovremmo essere, ma purtroppo in altri settori, moda e food/wine, non abbiamo lo stesso impatto. 

Dentro o Fuori Salone?
_

Dentro e fuori. Dentro è diventato molto puntuale e di grande qualità. Fuori è sempre più una dimensione cittadina che rigenera aree, quartieri, spazi. Non esiste confine. È la settimana del design nel suo insieme.

Come ti immagini il fuorisalone tra dieci anni?
_

Con tanti designer che inventano nuovi paradigmi. Che lasciano stare sedie, lampade, e poltroncine per dedicarsi ai grandi temi che la società deve affrontare. Dall’ambiente all’energia, dalle condizioni di vita alla città, come spazio di vita.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.