People Barnaba Fornasetti

Barnaba
Fornasetti

Fornasetti

Barnaba Fornasetti è Direttore Artistico di Fornasetti, uno dei più importanti atelier di design e arti decorative nel mondo, divenuto celebre per i suoi mobili e complementi d’arredo decorati a mano e per il suo linguaggio visivo onirico, raffinato e senza tempo.
 Figlio di Piero Fornasetti, artista poliedrico e fondatore dell’Atelier negli anni Cinquanta, porta avanti fedelmente l’eredità paterna e, con lo stesso spirito pioneristico e la stessa passione, ne ravviva lo straordinario linguaggio visivo.
 Curioso e anticonformista, Barnaba coltiva il sogno di applicare la decorazione ad altre discipline, oltrepassando i confini del design. Dal 2013 ha messo a segno diversi importanti progetti: tre mostre retrospettive, un’esposizione che ha visto un inedito dialogo con l’arte classica, due installazioni artistiche e un’opera lirica.
Nel 2017 il MAD di New York, Museum of Arts and Design, gli riconosce il MAD Visionaries! Award, il premio che celebra innovazione, eccellenza e creatività nel campo dell’arte e del design.

www.fornasetti.it
Facebook
Instagram

Photo © Arianna Sanesi

Sono uno dei pochi che ancora acquista e legge riviste cartacee internazionali – ne leggo molte, anche se cerco sempre di non lasciarmene influenzare.

— Barnaba Fornasetti
L'intervista

La versione di Barnaba Fornasetti sul Fuorisalone

22 settembre 2018

Chi sono i tuoi eroi e maestri del design?
_

Enzo Mari e Gio Ponti, naturalmente. E poi il capostipite, Leonardo Da Vinci.

Come rimani aggiornato sulle tendenze attuali del design?
_

Sono uno dei pochi che ancora acquista e legge riviste cartacee internazionali – ne leggo molte, anche se cerco sempre di non lasciarmene influenzare. E poi mi confronto continuamente con il mio team.

Il tuo luogo del cuore durante la Design Week
_

C’è un baluardo circondato di cipressi da cui c’è una magnifica vista sul lago di Como e da cui si gode di una pace meravigliosa. Ecco dove mi piacerebbe trascorrere la mia meditativa settimana del design, ma capisco che devo presenziare e immergermi nella frenetica Design Week. In quel periodo dell’anno Milano si trasforma, diventa cosmopolita ed e’ abitata da un’umanità variopinta e internazionale con cui vale la pena entrare in contatto.




© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.