Focus


Soft home: interiors and digital experience

Un progetto dal forte contenuto innovativo che vede tre curatori di levatura internazionale: Elle Decor Italia, H-Art, Marcante Testa/UdA Architetti

05 aprile 2016

Un progetto dal forte contenuto innovativo che vede l’azione congiunta di tre curatori di levatura internazionale: il magazine Elle Decor Italia, che ha ideato il concept, H-Art, che ha sviluppato la parte di interaction e visual design, Marcante Testa/UdA Architetti che firmano il progetto di interior design. Il titolo della mostra rimanda alla duplice accezione del termine soft, sia come abbreviazione di Soft-Tech, sia come di Soft-ness, attributo di una casa accogliente, morbida e confortevole. Il visitatore percorre interni animati da una tecnologia sofisticata, ma di semplice uso, dove arredi e oggetti stimolano l’interazione. Accolti da un giardino domestico indoor, i visitatori attraversano stanze dai nomi evocativi e sperimentano in prima persona digital experiences inedite legate a temi diversi: dal collezionismo d’arte digitale all'album dei ricordi; dai suggerimenti per un look personalizzato alla scelta di un menu su misura.

 

La mostra, a ingresso gratuito, è aperta tutti i giorni dall'11 al 24 aprile 2016 con questi orari:

 

lunedì 11 aprile 15:00 – 20:00
da martedì 12  a domenica 17 aprile 10:00 – 20:00
da lunedì 18 a domenica 24 aprile  9:00 -19:00
Palazzo Bovara – c.so Venezia 51, Milano



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche

 

Korean Craft 2020 The Shape of Senses, The Shape of Colors - Artigiano Coreano 2020 Il simposio dei sensi, il simposio dei colori

Attraverso l'interazione tra l'ampio spettro dei cinque colori che abbraccia simultaneamente colori acromatici e colori più accesi ed i cinque sensi che si connettono attraverso il "suono" ed il "profumo", il mondo vario e profondo dell'artigianato coreano attraversa i confini dell'esperienza e della riflessione, della visibilità e dell'invisibilità, della praticità e della bellezza.