Focus


WE WILL DESIGN - La call per ripensare nuovi modi di vivere attraverso il design.

Il design ci aiuta a indagare dove sta andando la nostra società.

04 novembre 2020

Per la Design Week 2021, BASE lancia il progetto “We will design” con una grande chiamata collettiva rivolta alle giovani generazioni e alle università italiane e internazionali per ripensare, attraverso il design, nuovi modi di vivere.

A partire da questo presente e con la volontà di costruire un nuovo futuro, BASE guarda al prossimo Fuorisalone scegliendo di indagare le tematiche più attuali scaturite da questo particolare momento storico, abbracciando un concetto di design antropologico, dalla costruzione identitaria ai comportamenti sociali. E lo fa chiamando a raccolta – con una call aperta fino al 4 dicembre 2020 – università, accademie, luoghi di formazione non convenzionale, designer e brand emergenti che abbiano voglia di mettersi in gioco per cercare soluzioni innovative in risposta all’attuale e inevitabile fase di ripensamento globale.

Oggi più che mai il design diventa quindi una lente per guardare alla nostra società, uno strumento fondamentale di cooperazione e costruzione comune, in cui le realtà della formazione hanno un ruolo cruciale nel ri-progettare relazioni e co-abitazioni del futuro. In questo senso, il design si è avvicinato all’arte, alle scienze sociali, alla sociologia e ancora di più all’antropologia.

Sono numerose le domande e le riflessioni che ci guideranno verso la Design Week 2021: negli ultimi mesi la vita quotidiana è stata sospesa; nuovi codici di condotta hanno messo alla prova il senso della coesistenza e della coabitazione, del nostro essere connessi al di là del mezzo digitale. In questo contesto il design diventa lo strumento per rispondere a un progetto più vasto che coinvolge l’ambiente, l’habitat, i rituali domestici o sociali, le relazioni tra spazio pubblico e privato e altre nuove forme di design antropologico.

Dal design di prodotto a quello dei servizi, dalla moda al design d’interazione, dal branding all’experience design, di conseguenza i campi di azione del design si sono estesi e sempre di più si infittiscono le sfere della sua influenza: il design ci aiuta a indagare dove sta andando la nostra società.

Consolidando l’esperienza iniziata nel 2019 insieme a Ventura Future che aveva visto l’ex Ansaldo popolarsi con i progetti delle migliori scuole e designer emergenti provenienti da tutto il mondo, BASE diventa ancora una volta il luogo che accoglie ricerca e sperimentazione, attraverso una progettualità che va al di là della settimana della Design Week ma soprattutto con discipline che vanno oltre il design.

base1

A chi si rivolge la call

Università, Accademie, Scuole di Alta formazione, luoghi di formazione non convenzionale - dal design all’arte digitale, dall’architettura al graphic design fino ad arrivare alla sociologia e antropologia - per creare una raccolta di soluzioni innovative in risposta all’attuale e inevitabile fase di ripensamento globale.
 

Designer e brand emergenti che vogliano mettersi in gioco ed esporre i propri progetti fortemente futuribili.

 
Tipologie di collaborazione  

Exhibition > Università/Accademie/Scuole di Alta formazione
In continuità con Ventura Future, BASE chiama accademie e università di tutto il mondo ad esporre i propri progetti durante la Design Week 2021. L’obiettivo è quello di creare un polo delle università che raccolga una molteplicità di sguardi sul futuro e che dia la possibilità di esporre le ricerche e i lavori svolti durante l’anno con gli studenti.
 

Collaborative project > Università/Accademie/Scuole di Alta formazione
Per i centri di formazione in cerca di nuove sfide. Oltre all’esposizione, BASE offre alle università la possibilità di co-creare il percorso progettuale da far atterrare alla Design Week e da costruire durante tutto l’anno accademico.  Si potranno inoltre realizzare incontri, talk, residenze e workshop con gli studenti (digitali e non).
 

Temporary Home > Designer e brand emergenti
Spazio vetrina, 10 stanze per aprire altrettanti scenari futuribili. Dedicato a designer e brand emergenti che vogliano farci viaggiare nel tempo e immaginare futuri possibili negli spazi di casaBASE, una residenza sui generis in cui lo spazio diventa casa, laboratorio e spazio espositivo per tutto il periodo della Design Week.

Come partecipare alla call
La call è aperta dal 7 ottobre alle 18.30 fino al 4 dicembre 2020 alle 24.00.
BASE, dopo una attenta analisi e selezione, darà un feedback entro il 18 dicembre 2020. La selezione sarà effettuata da uno staff dedicato interno a BASE. BASE si riserva di aprire altre call più specifiche rispetto all’andamento dell’anno e alla situazione Covid19.

Scarica la call completa


Per maggiori informazioni scrivere a: design@base.milano.it



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

BASE Milano - Via Bergognone 34

— Vedi anche