Focus


Calvi Brambilla progetta il nuovo concept installativo per Flos

Un’ installazione di grande impatto visivo pensata per ristabilire in ogni paese del mondo le connessioni con il pubblico locale dopo il lockdown

21 dicembre 2020

Il duo di architetti aveva ridisegnato lo storico showroom Flos di Corso Monforte a Milano nel 2019.
In occasione della Milano Design Week 2020 Fabio Calvi e Paolo Brambilla hanno pensato ad un nuovo allestimento per lo showroom, dal nome Elements of Light Tour.

L’installazione vuole celebrare il dialogo tra lo spazio e gli oggetti di luce che lo compongono. Questo nuovo concept installativo, è caratterizzato dalla presenza di grosse scritte tridimensionali evocative dei nomi delle lampade esposte.
I nomi dei prodotti rendono esplicito il concept alla base del loro design, ampliandone il significato; gli stessi nomi diventano oggetti illuminati dagli apparecchi a cui appartengono.

flos

A sua volta la luce stessa ha significato come elemento ed è un chiaro riferimento al filone dell’arte moderna che utilizza le parole come oggetti.

Per il restyling e l’ampliamento dello storico showroom del 1968, avvenuto nel 2019, il duo di architetti ha pensato a renderlo moderno, flessibile e mutevole, oltre ad essere a supporto per i nuovi strumenti di comunicazione digitali come i social media.

showroom

Spazi reali e spazi virtuali si fondono e si integrano, lo spazio è in continuo aggiornamento ed evoluzione, in linea con la velocità della comunicazione temporanea.
Un sistema di pannelli bifacciali molto leggeri consente la creazione di nicchie e micro-aree espositive per i singoli oggetti che possono così coesistere senza interferire tra loro.
La leggerezza dei pannelli consente inoltre la facile mobilità e modifica dello spazio a seconda delle esigenze. Possono anche essere modificati nell’aspetto estetico.

Tenendo conto dell’importanza del digitale all’interno dello showroom sono presenti delle cornici per i monitor o per la grafica, finestre per ospitare video, testi, immagini che vengono dai social o dagli archivi dell’azienda.

Dietro alle lampade di Flos c’è una storia importantissima, di grande valore, ed è giusto raccontarla, esporla e comunicarla nel miglior modo possibile.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche