Focus


I nuovi appuntamenti alla Triennale di Milano

“Oggi più che mai Triennale vuole essere simbolo e riferimento della ripartenza culturale per la città di Milano e per tutta l’Italia"

13 maggio 2021

La Triennale di Milano ha riaperto al pubblico e presentato il calendario dei prossimi mesi, fino ad arrivare all’apertura della 23esima Esposizione Internazionale in programma a maggio 2022 e intitolata Unknown Unknowns. An Introduction to Mysteries, a cura di Ersilia Vaudo.

“Oggi più che mai Triennale vuole essere simbolo e riferimento della ripartenza culturale per la città di Milano e per tutta l’Italia. E lo fa attraverso la sua ampia programmazione di mostre ed eventi, che spazia dal design – centrale in questo il ruolo del Museo del Design Italiano – all’architettura, dal teatro alle performing arts alla fotografia”, ha dichiarato Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano.

Le nuove mostre de La Triennale


Nome
La Triennale Milano. Foto di Gianluca Di Ioia

Nome
Quartiere Gallaratese, Carlo Aymonino, Milano. Foto di Paolo Rosselli

Tra gli appuntamenti in programma ci sono quattro mostre che esplorano i temi del design, dell’architettura, delle arti visive e dell’artigianato.

Vico Magistretti. Architetto milanese (11 maggio – 12 settembre 2021, in collaborazione con Fondazione Magistretti, a cura di Gabriele Neri, direzione artistica di Lorenza Baroncelli), mostra inizialmente prevista l’anno scorso per il centenario della nascita di Magistretti.

Carlo Aymonino. Fedeltà al tradimento (14 maggio – 22 agosto 2021, da una idea di Livia e Silvia Aymonino, a cura di Manuel Orazi, direzione artistica di Lorenza Baroncelli), dedicata a uno dei protagonisti dell’architettura italiana.

Les Citoyens, uno sguardo di Guillermo Kuitca sulla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain (6 maggio – 12 settembre 2021, a cura di Guillermo Kuitca), seconda esposizione organizzata nell’ambito del partenariato della durata di otto anni che unisce Triennale alla Fondation Cartier di Parigi.

Vitrea. Vetro italiano contemporaneo d’autore (5 maggio – 22 agosto 2021, a cura di Jean Blanchaert), secondo appuntamento del ciclo di mostre Mestieri d’Arte & Design. Crafts Culture, realizzato con Fondazione Cologni.

Queste nuove mostre si aggiungono alla grande retrospettiva Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, che è stata prorogata fino al 12 settembre 2021.

Il 24 giugno aprirà inoltre l’esposizione dedicata ai progetti finalisti del Premio Italiano di Architettura (direzione artistica di Lorenza Baroncelli), organizzato in collaborazione con il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e con il coinvolgimento del Comitato Premio Claudio De Albertis per il Premio T Young.

A fine giugno il Museo del Design Italiano di Triennale Milano, il cui Sovrintendente è Marco Sammicheli, verrà arricchito da una serie di interventi che riguarderanno sia le didascalie e gli apparati testuali, per approfondire la funzione degli oggetti e il contesto in cui sono stati progettati e  prodotti.

Verranno inoltre implementati i materiali dagli archivi. Inoltre, lungo le pareti del Museo verrà sviluppato un racconto della storia di Triennale, che nel 2023 celebrerà i 100 anni dalla fondazione, evidenziando come gran parte delle opere in Collezione siano legate alla storia dell’istituzione e alle sue Esposizioni Internazionali.

Il programma autunnale de La Triennale

La programmazione espositiva di Triennale continuerà anche dopo la pausa estiva con una serie di mostre, tra cui quella dedicata a Saul Steinberg (15 ottobre 2021 – 13 marzo 2022, a cura di Italo Lupi e Marco Belpoliti con Francesca Pellicciari), in collaborazione con Electa; a Carlo Mollino (settembre 2021, a cura di Marco Sammicheli); le due esposizioni promosse dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero della Cultura in collaborazione con il Museo di Fotografia Contemporanea e con Triennale Milano: Dieci viaggi nell’architettura italiana (1 ottobre – 7 novembre 2021, a cura di Matteo Balduzzi, Alessandra Cerroti, Luciano Antonino Scuderi) e REFOCUS. Archivio visivo della pandemia (20 ottobre – 21 novembre 2021, a cura di Matteo Balduzzi e Matteo Piccioni). Insieme a Fondation Cartier, verrà inaugurata la prima personale in Italia del regista e fotografo francese Raymond Depardon (ottobre 2021 – marzo 2022), intitolata La Vita Moderna.

Nome
La Triennale Milano, Bagni Misteriosi. Foto di Gianluca Di Ioia.

Da ottobre a dicembre ripartirà la stagione teatrale di Triennale Milano Teatro con uno sguardo alla produzione contemporanea italiana e internazionale. Sotto la direzione artistica di Umberto Angelini, la programmazione del Teatro presenterà artisti affermati e giovani emergenti.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche