Focus


A Milano nasce LOM - Locanda Officina Monumentale, tra tecnologia e artigianalità


16 luglio 2021

C’è un nuovo spazio a Milano progettato per favorire e accelerare l’incontro fra le tecnologie 4.0 e la filiera delle imprese artigiane in un percorso di ricerca, innovazione, dialogo e posizionamento della tradizione italiana nel panorama contemporaneo della produzione. Si chiama LOM – Locanda Officina Monumentale, nasce dall’incontro tra Andrea Borri, Michele Borri, Stefano Micelli e Alfredo Trotta ed è frutto di un intervento di rigenerazione urbana curato dallo studio Andrea Borri Architetti.

Nome

LOM – Locanda Officina Monumentale si trova in al numero 1 di via Galileo Ferraris, prende posto in una ex cascina - poi divenuta officina - e si affaccia sulla storia delle più alte figure dell’intelligenza e intraprendenza milanesi e su un grandioso esempio della creatività artigiana del territorio: il Cimitero Monumentale di Milano.

L’edificio, la cui apertura ufficiale è fissata per settembre, in occasione della Milano Design Week, si sviluppa su tre piani per un totale di oltre 2.000 metri quadrati ed è arredato con pezzi progettati da designer italiani come Francesco Faccin, Tommy Fantoni, Federico Peri e dall’architetto-stylist Alessandra Salaris. Il giardino antistante è curato da Vittorio Peretto di Hortensia ed evoca le i giardini delle case di campagna che incontriamo in Francia o nel Regno Unito, tra lavanda, cespugli, oleandri e farfalle.

Nome

“Il nuovo spazio LOM si inserisce in continuità con il modello di città portato avanti dall’Amministrazione e dal mio Assessorato in questi anni. Una città resiliente, capace di rigenerare spazi ex industriali e dismessi grazie al ritorno della manifattura leggera all’interno del perimetro urbano. Un ritorno a una nuova produzione fatta  di artigiani 4.0, piccole produzioni  custom made con una profonda attenzione alla qualità e  alla sostenibilità che, oltre a rigenerare intere aree, sono in grado di creare buona occupazione permettendo  a tanti giovani di trasformare la propria creatività in idee, progetti e oggetti grazie all’uso sempre più diffuso  delle nuove tecnologie”, così l’Assessora alle Politiche per il Lavoro Attività produttive e Commercio Cristina Tajani commenta la nuova apertura.

Nome

Nome



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche