Focus


Intervista a Jaeyoung Kang, direttore artistico della mostra "All About Attitude"

22 luglio 2021

In occasione della mostra "All About Attitude" esposta durante il Fuorisalone, dal 4 al 10 settembre a Palazzo Litta, abbiamo intervistato Jaeyoung Kang, direttore artistico dell'esposizione organizzata dalla Korea Craft & Design Foundation.

Qual è il ruolo del design nell'era post-pandemia? Il design può effettivamente guidare il cambiamento?

La pandemia ha sollevato la necessità urgente di un nuovo movimento ambientalista globale per proteggere la natura dall'avidità umana.
Sin dalla rivoluzione industriale, il design è stato molto spesso collegato alla produzione di massa ed al consumismo, che sono la causa diretta dell'inquinamento ambientale.

Il design ed i designer di questa epoca sono chiamati non solo all'autocritica o all'introspezione ma anche a prendere un ruolo decisivo e rivoluzionario che guidi il movimento ambientalista.
I designer devono essere l'avanguardia della rettitudine politica nel proteggere i valori umani ma anche dell'etica ambientale nel rispetto degli altri e dell'ambiente.

Ritengo che la nuova rivoluzione nel design debba incitare alla protezione e salvaguardia dell'ambiente e non avere un ruolo distruttivo. Così mi auguro che la Fiera del Design di Milano dia il suo contributo verso un design che promuova l'etica ambientale.

La combinazione di design e artigianato è sempre una questione controversa nel mondo del design. Quale è la connessione tra questi due mondi?


I due mondi sono, ovviamente, strettamente collegati e interdipendenti.
Il design è molto più connesso alla produzione di massa ed al consumismo del sistema capitalistico e risulta essere molto più nocivo per l'ambiente perchè dipende da energia fossile e sottoprodotti derivati dalla chimica.

L'artigianato, d'altra parte, risulta molto più compatibile con l'ambiente perchè ha processi semplificati ed un ciclo di vita più lungo.
Ad ogni modo, com'è dimostrato nell'industria automobilistica, il passaggio da motori a combustione a motori più rispettosi dell'ambiente, può non essere in conflitto con la produzione ed i sistemi di consumo su larga scala.

Sia che si parli di artigianato o di design, resta il fatto che l'etica per l'ambiente è ormai diventata la virtù più importante del nostro tempo.
Ad ogni modo, sia la produzione artigiana fatta di piccole quantità e simile a quella delle opere d'arte, che quella del design più rivolta ad un grande pubblico, continueranno e coesistere.

La mostra "All About Attitude" è il titolo del progetto che lei presenterà in Settembre 2021 durante il Fuorisalone a Palazzo Litta. Quali sono i temi principali di questa mostra?


La mostra dell'artigianato coreano "All About Attitude" non è solo una rassegna di manufatti e prodotti artigianali.

Si vuole infatti dare risalto ad un nuovo orientamento verso l'opera umana, verso la manualità, prodotti fatti dall'uomo per l'uomo. Gli oggetti realizzati non dovrebbero puramente soddisfare i nostri bisogni e necessità o il nostro edonismo, ed è per questa ragione che questa mostra esamina le relazioni orizzontali e paritetiche tra la natura, l'ambiente, l'uomo e le macchine, i materiali e qualsiasi altro fattore coinvolto nel processo di produzione.

In questa crisi pandemica l'artigianato dovrebbe essere attento a tutte le creature viventi e ai suoi immediati collegamenti ed ambiti di promiscuità, e l'artigianato dovrebbero anche garantire la rettitudine etica e sociale.
Allo stesso tempo, questo approccio può essere il modo per ripristinare l'esistenza ed il valore di mestieri ed artisti circondati, ma isolati, dall'antropocene e dal capitalocene.

Come sarà strutturata la mostra?

La mostra si compone di tre temi. La prima stanza è intitolata "Oggetti legati alla Terra" e comprende idealmente tutta la materia organica e inorganica, gli oggetti e gli esseri viventi presenti sulla Terra. Simboleggia le relazioni orizzontali e paritarie tra tutti gli esseri viventi, incluso l'uomo.
Le opere realizzate con materiali naturali come terra, metallo, legno, lacca, tessuto e vetro producono costantemente significati che dimostrano rapporti di rispetto ed accoglienza tra i vari elementi presenti nel nostro pianeta.

La seconda stanza è a tema con il tema "Oggetti da compagnia".
La stanza mostra gioielli che sono oggetti-compagni per tutta la vita. Questi gioielli utilizzano vari materiali come il metallo, il tessuto, il legno ed il silicio, e sono intrisi di numerosi ricordi, segreti e narrazioni che raccordano e trascendono il tempo e lo spazio. Non sono oggetti monouso fatti per essere utilizzati una volta e poi buttati, ma oggetti belli e preziosi che possono durare a lungo, forse cento o mille anni. Questi oggetti non solo collegano individui con altri individui, ma anche diverse generazioni con altrettante civiltà.

Il tema della terza stanza è "Oggetti della postura". Viene mostrata la tradizionale cultura dello "stare seduti" della Corea, in chiave moderna. La cultura sedentaria e ondol è davvero unica e rappresenta uno stile di vita originale che esiste solo in Corea. Ciò che desidero è presentare in questa mostra oggetti e manufatti che combinano elementi autentici coreani con vari stili di vita.

Spero che alcuni prodotti dell'artigianato pensati per il relax e la meditazione, come la ceramica, i mobili in legno e gli oggetti in metallo, possano servire da antidoto per il corpo e l'anima.

Quanto è importante portare una dimensione di storytelling del design coreano nel contesto della Fiera del Design di Milano e cosa vorrebbe portare a Milano oggi?


Si può dire che l'artigianato sia la totalità di un'ampia gamma di variabili in cui gli esseri umani, gli oggetti e la natura sono reciprocamente mediati e combinati.

Come l'aria e il suono sono elementi che non possono essere visti o toccati ma avvolgono tutti gli esseri viventi e gli oggetti, la mostra di artigianato coreano "All About Attitude" è un tentativo di ricostruire l'intero rapporto tra oggetti, esseri viventi e materiali attraverso l'affinità e l'accoglienza.
È altresì un messaggio che desidero condividere con le persone di tutto il mondo affinchè sperimentino e conoscano le soluzioni pratiche, etiche e sociali dell'artigianato coreano.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.

— Vedi anche