People Ippolita Rostagno Marco Credendino

Ippolita Rostagno
Marco Credendino

About Marco Credendino
Marco Credendino – Founder & CEO ARTEMEST. Marco Credendino è il fondatore di Artemest, the online destination for Italian Handmade Decor. Artemest è il più grande network di imprese di design di lusso al mondo. Basata a Milano e New York, la società distribuisce circa 35mila prodotti di più di 900 aziende italiane in 50 paesi nel mondo.
Marco ha trascorso la sua gioventù presso l’Accademia Militare Nunziatella, la più antica scuola militare del mondo, per poi conseguire una doppia laurea in International Management presso l'Università Bocconi (Milano) e la Fudan School of Management (Shanghai). Dopo aver vissuto in Cina, ha fondato '"Italian Business & Investment Initiative" a sostegno dello sviluppo di startup e PMI innovative. Prima del lancio di Artemest, Marco ha lavorato per AlphaPrime Venture a New York ed in Yoox presso l’ufficio M&A and Corporate Development. Marco ha inoltre frequentato il corso executive “Scaling Entrepreneurial Ventures” presso la Harvard Business School.
Marco Credendino è un Endeavor Entrepreneur – high impact global entrepreneurial network.

About Ippolita Rostagno
Ispirata dai numerosi e talentuosi artigiani che ha incontrato durante i suoi viaggi in Italia, sua terra natale, Ippolita Rostagno ha fondato Artemest nell'estate del 2015 con lo scopo di incentivare la crescita dell’artigianato attraverso i canali digitali. Figlia di un’artista americana e di un intellettuale italiano, arte e cultura hanno avuto un ruolo significato nella vita di Ippolita sin dalla nascita. Ha trascorso la sua infanzia immersa nell'arte e nell'architettura tra le colline toscane, per poi conseguire il diploma presso l'Istituto d'Arte di Firenze. Trasferitasi negli Stati Uniti all'età di 18 anni, Ippolita ha completato i suoi studi all'Occidental College in California prima di recarsi a New York, dove ha poi fondato la sua omonima linea di gioielleria, IPPOLITA. Attualmente risiede a Brooklyn, New York, e fa parte del consiglio della New York Academy of Art, circondandosi di straordinarie arti e culture sia in patria che all'estero.
 

Intervista a Marco Credendino, AD e Co-Founder, e Ippolita Rostagno, Creative Director e Co-Founder

— Ippolita Rostagno Marco Credendino
L'intervista

La versione di Ippolita Rostagno Marco Credendino sul Fuorisalone

08 giugno 2020

Quest’anno prenderete parte all’edizione speciale Fuorisalone Digital con una mostra online dedicata all’artigianato italiano. Come è nata l’idea per la vostra Artemest Virtual Craft Week e quali sono i principali obiettivi di questa iniziativa?
_

L’obiettivo che ci poniamo è quello di dare quanta più visibilità possibile ai nostri partner tramite la condivisione delle nuove collezioni con il nostro pubblico di appassionati di design, professionisti del settore e stampa nazionale ed internazionale. Crediamo fortemente nel racconto della storia e del processo artigianale dietro ad ognuna delle realtà con cui collaboriamo tramite video e foto. Siamo in grado di entrare virtualmente nelle case dei nostri clienti attraverso la funzionalità di Augmented Reality disponibile tramite la nostra app che permette agli utenti di visualizzare nei propri spazi i nostri prodotti.

Artemest è la prima destinazione online per il design made in Italy. In che modo scegliete di supportare il network dei vostri artigiani e designer e la loro presenza digital durante la Virtual Craft Week?
_

L’obiettivo che ci poniamo è quello di dare quanta più visibilità possibile ai nostri partner tramite la condivisione delle nuove collezioni con il nostro pubblico di appassionati di design, professionisti del settore e stampa nazionale ed internazionale. Crediamo fortemente nel racconto della storia e del processo artigianale dietro ad ognuna delle realtà con cui collaboriamo tramite video e foto. Siamo in grado di entrare virtualmente nelle case dei nostri clienti attraverso la funzionalità di Augmented Reality disponibile tramite la nostra app che permette agli utenti di visualizzare nei propri spazi i nostri prodotti.

Cosa devono aspettarsi i visitatori della vostra Virtual Craft Week?
_

I visitatori potranno scoprire le nuove collezioni dei migliori artigiani e brand italiani attraverso una serie di attività digitali, a partire dalla vetrina online dedicata al racconto di ogni prodotto e del suo creatore, fino alle dirette Instagram durante le quali Ippolita Rostagno, direttrice creativa di Artemest, insieme ai fornitori, racconterà il processo creativo e svelerà i dettagli e le tecniche di realizzazione dei nuovi prodotti.

In qualità di fondatori del primo e-commerce per l’artigianato made in Italy, quali sono secondo voi i maggiori cambiamenti introdotti negli ultimi anni nel mondo del design grazie ai canali online?
_

Il mondo del design è estremamente frammentato e i professionisti di questo settore, come architetti e interior designer, erano soliti interfacciarsi con numerose realtà, rendendo la gestione di grandi progetti internazionali molto complicata. Artemest è in grado di consolidare gli ordini per i nostri clienti trade, che in questo modo hanno un solo punto di contatto per richieste di informazioni, customizzazione e gestione delle spedizioni. Solo qualche anno fa, avrebbero dovuto gestire singolarmente i diversi ordini.
Inoltre, tante piccole realtà italiane ancora oggi non hanno le capacità di interfacciarsi con un pubblico internazionale; per questo ci occupiamo noi di tutte le attività legate alla vendita online: dal caricamento e gestione dei prodotti sul marketplace, al customer care, dalla logistica e sdoganamento a tutte le attività di marketing digitale.

Questi sono stati mesi di cambiamento. In che modo avete supportato e collaborato con i vostri artigiani in questo periodo?
_

Nonostante la chiusura forzata di tutte le nostre realtà partner abbiamo continuato a promuovere ognuna di loro attraverso il caricamento di nuovi prodotti e il loro racconto attraverso tutti i mezzi a nostra disposizione, non solo il sito ma anche i canali social e la stampa. Il risultato si è visto: i clienti hanno continuato ad acquistare e i fornitori hanno portato online una parte sempre più rilevante del loro fatturato.

Oggi più che mai, l’e-commerce e la presenza online rappresentano una risorsa essenziale per ogni business. Quali sono i prossimi passi che compirà Artemest nel supportare il mondo dell’artigianato?
_

Punteremo tutto su creazione contenuti e servizio ai clienti. Il mondo è cambiato ed è fondamentale riuscire a far evolvere anche la trasmissione del sapere artigianale oltre che l’atto di acquisto dal mondo tradizionale a quello digitale.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.