People Paolo Martini

Paolo
Martini

Be Charge

E’ alumnus della SDA Bocconi dove ha conseguito un Master in Business Administration.

E’ attualmente CEO del Gruppo BE Power SpA, il maggiore operatore indipendente nazionale nel settore della Mobilità Elettrica e Demand Response che, attraverso le controllate Be Charge e 4Energia, sta realizzando una delle maggiori infrastrutture proprietarie per la mobilità elettrica in Italia, offrendo inoltre servizi di flessibilità alla rete elettrica nazionale aggregando risorse energetiche distribuite.

La carriera professionale si estende su oltre 20 anni, durante i quali ha creato e sviluppato diverse iniziative in ambito internazionale.

Prima dell’incarico quale Amministratore Delegato del gruppo Be Power e della controllata Be Charge, ha maturato una lunga esperienza in ambito strategico nel settore energia ed investment banking in contesti multinazionali tra i quali, Building Energy SpA, Chiyoda Corporation (Mitsubishi), Siemens, Angelantoni Industrie SpA.

L'intervista

La versione di Paolo Martini sul Fuorisalone

30 settembre 2020

Perché Be Charge ha deciso di partecipare al Fuorisalone 2020?
_

Il contesto del Fuorisalone rappresenta il palcoscenico perfetto per spronare la coscienza collettiva verso una crescente consapevolezza della responsabilità individuale nell’evoluzione collettiva. Be Charge, in qualità di attore protagonista della rivoluzione urbanistica in corso, vuole dare un contributo alla vision del futuro urbano sostenibile, sempre più a misura della mobilità elettrica. La partecipazione all’edizione 2020 del Fuorisalone sarà l’occasione giusta per confrontarsi con altri protagonisti del cambiamento.

Avete scelto il Fuorisalone come momento di lancio della vostra nuova campagna di comunicazione, quale messaggio volete lanciare?
_

Il progetto di comunicazione di Be Charge, «Be The Change, Be Charge» incarna il nostro ideale di cambiamento, alla base della nostra quotidianità, un concetto fortemente radicato nel DNA della nostra Azienda. Non si tratta solo di un claim, ma di una vera e propria call to action nel nome del nostro futuro e dell’innovazione. Vogliamo esprimere un messaggio forte, che rappresenta bene la vision di Be Charge: essere protagonisti nel guidare il cambiamento, promotori dell’innovazione al servizio delle nostre città, per favorire la transizione verso le smart cities del futuro.

Quale è il vostro piano di Sviluppo?
_

Il nostro piano di sviluppo è ambizioso: contiamo di installare circa 30.000 punti di ricarica sull’intero territorio nazionale nei prossimi 3-5 anni che erogheranno energia al 100% proveniente da fonti rinnovabili, per un investimento complessivo superiore ai 150 milioni di euro. Il nostro progetto prevede l’elettrificazione dell’intera Penisola e, in questa ottica, ricoprono un ruolo centrale non solo le grandi città e le metropoli ma anche i centri più piccoli. Soltanto con la collaborazione delle amministrazioni territoriali potremo infatti realizzare l’infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici necessaria al nostro Paese.



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.