Stories

Signature Kitchen Suite

Signature Kitchen Suite è il nuovo marchio di elettrodomestici built-in alto di gamma parte del gruppo LG. Guidato dalla filosofia True to Food, che mette al centro il rispetto del cibo e della filiera, SKS propone una gamma di prodotti dal design sofisticato e dalla tecnologia all'avanguardia che si compone da frigoriferi e congelatori a colonna, French Door, Vino Cantina, forni a vapore e combinati, cassetto scaldavivande, piano a induzione, macchina da caffè e lavastoviglie. Nell’ottobre 2020, SKS ha aperto il suo primo showroom europeo a Milano: uno spazio esperienziale che racconta la filosofia del brand attraverso una serie di incontri ed eventi dedicati al mondo del cibo.

Manuela Ricci, marketing manager Signature Kitchen Suite.


Leggi l'intervista

Via Alessandro Manzoni 47, angolo Piazza Cavour 
20121 Milano
showroom@signaturekitchensuite.it
Tel: 02 50020793
www.signaturekitchensuite.it

1
2
3
4
5
6
7
Design Week

Il ruolo di Milano per il design oggi.
_

Milano è un hub internazionale per la progettazione e il design del prodotto. In senso più allargato, è un luogo di contaminazione in cui si incrociano diverse creatività, dalla moda, all’arte, al food fino all’architettura. Aprire a Milano il nostro primo showroom d’Europa è stata una scelta naturale: posizionato nel cuore della città, tra quadrilatero della moda, design district e luoghi culturali, vuole sottolineare come Signature Kitchen Suite intenda aprire finestre di dialogo anche con altri mondi che non siano strettamente legati alla cucina.

Showroom espositivo o spazio mutilfunzionale? come cambia lo spazio commerciale oggi e come avete pensato il vostro spazio espositivo?
_

Lo spazio ben esprime la personalità del brand. L’esposizione dei prodotti all’interno di installazioni ispirate all’arte contemporanea si affianca a spazi pensati per ospitare eventi e attività: la cucina al piano terra sarà un palcoscenico per showcooking visibili anche da strada; la Food Academy, al primo piano, si animerà con corsi di cucina e incontri di approfondimento sul mondo del cibo; al piano interrato, la conference room e la hall permetteranno di creare contenuti oltre le semplici dimostrazioni di prodotto.

Avete scelto di aprire il vostro primo showroom nel Brera Design District, quali sono i motivi di questa scelta?
_

Volevamo uno spazio in cui il dialogo con il mondo del design fosse facilitato anche dalla vicinanza fisica. Piazza Cavour a Milano è un luogo storico della città, di grande passaggio, e per noi era importante essere vicini sia al mondo della progettazione d’interni ma anche, in senso lato, alla città stessa e alla sua vita culturale e sociale. Il nostro spazio risponde a tutte queste esigenze, non solo nella posizione ma anche nelle dimensioni che ci consentono di renderlo un luogo vivo, ricco di attività che sono parte imprescindibile del nostro DNA.

Come pensi che il digitale possa supportare l’evento e l'appuntamento fisico? dal Fuorisalone al lancio di nuovi prodotti durante l’anno in showroom.
_

Il digitale può amplificare il messaggio, arrivare velocemente alle persone e alle aziende a cui ci rivolgiamo. Non penso che il digitale possa sostituire al 100% le attività in presenza, che restano comunque uniche nelle emozioni e nelle esperienze che rilasciamo. Tuttavia, sempre di più la nostra vita e le strategie aziendali devono essere “on-life”, come alcuni sociologi hanno già sottolineato: senza distinzione tra digitale e fisico, ma un unicuum fatto di diversi mondi che si parlano in continuazione. L’importante è essere sempre coerenti con la propria natura, anche quando si tratta di brand. Il digital ci obbliga a pensare in maniera nuova, trovando nuove strade per tenere il dialogo acceso; ci permette di sperimentare nuovi percorsi che possono continuare a vivere anche quando torneremo a una vita più “normale”.

Che ruolo ricoprono i social media nella strategia di comunicazione dell’azienda?
_

Avendo appena aperto uno showroom che ad oggi non può funzionare al 100% delle sue potenzialità, i social ci permettono di continuare a parlare dei nostri prodotti, dei nostri valori, portando avanti il lavoro di consulenza e di comunicazione che è cuore pulsante di SKS. Ci consentono di conoscere più direttamente il nostro pubblico e ciò di cui ha bisogno, ci danno spunti di riflessione e nuove idee. E’ una sfida molto interessante, soprattutto perché il digital ti offre infinite possibilità, e quindi ti obbliga ancora di più a scegliere e a riflettere sull’identità di brand. In attesa naturalmente di rivederci tutti anche di persona, quando sarà possibile.

Quanto è importante l’innovazione nel vostro settore e che tipo di rapporto intendete creare con il vostro pubblico?
_

Il mondo dell’elettrodomestico non ha per sua natura la stessa velocità di innovazione dell’elettronica. La nostra appartenenza al Gruppo LG è per noi un vantaggio competitivo interessante, anche in termini di attitudine mentale. L’innovazione che in questo momento intendiamo portare avanti è sicuramente legata al tema della connettività, della possibilità di avere tutti gli elettrodomestici tra loro connessi, non solo controllabili ma anche “diagnosticabili” da remoto in caso di necessità. Vorremmo comunicare al nostro pubblico questa nostra anima tecnologica, che si allarga anche all’offerta che lo showroom propone di tutti gli altri prodotti LG Signature: Oled, Frigoriferi, TV, Monitor Office



© Fuorisalone.it — Riproduzione riservata.